Lombardia RSLombardia: nell’ambito della strategia INNOVALOMBARDIA è stata istituita la nuova Linea R&S per aggregazioni diretta a sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nelle aree di specializzazione nella Smart Specialisation Strategy (S3) di Regione Lombardia. Dotazione: 120 milioni di euro.

Beneficiarii partenariati composti da minimo tre soggetti di cui almeno due PMI e/o un Organismo di ricerca e/o una Grande Impresa. 

I Progetti di ricerca e sviluppo ammessi al contributo dovranno riguardare le aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)”: aerospazio, agroalimentare, eco-industria, industrie creative e culturali, industria della salute, manifatturiero avanzato, mobilità sostenibile. 

Sono ammissibili Progetti di R&S che comportino attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale. Ciascun progetto deve comportare spese totali ammissibili per un importo non inferiore a Euro 1.000.000,00 (unmilione/00) ed essere realizzato nell’ambito di Sedi operative localizzate nel territorio di Regione Lombardia.

Il Bando prevede un intervento finanziario massimo per singolo Progetto di R&S pari a Euro 2.000.000,00 (duemilioni/00) complessivi fra quota a fondo perduto e finanziamento agevolato. Domande dal 19 gennaio 2016. Richiedi informazioni

Logo Italia Contributi

Richiedi un Appuntamento a Milano

Richiedi un appuntamento in altre città

Richiedi informazioni

Sei un Commercialista? Collabora con noi​

 

 

LINEA R&S PER AGGREGAZIONI

Nell’ambito della strategia INNOVALOMBARDIA per la ricerca e lo sviluppo dell'ecosistema dell'innovazione lombarda, è stata istituita la nuova Linea R&S per Aggregazioni diretta a sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale (Progetti di R&S) nelle aree di specializzazione nella Smart Specialisation Strategy (S3) di Regione Lombardia.

 

La Linea R&S per Aggregazioni è uno strumento finanziario individuato per attuare l’Azione “Sostegno alle attività collaborative di R&S per lo sviluppo di nuove tecnologie sostenibili, di nuovi prodotti e servizi” dell’Asse prioritario I “Rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l’innovazione” del Programma Operativo Regionale (POR) 2014-2020 di Regione Lombardia.

 

LA LINEA R&S PER AGGREGAZIONI SI PROPONE

  • di sostenere programmi di R&S
  • (ricerca industriale, sviluppo sperimentale)
  • realizzati da imprese anche in collaborazione con Organismi di ricerca (Pubblici e Privati),
  • in grado di valorizzare e mettere a sistema le competenze strategiche e le eccellenze presenti sul territorio regionale
  • orientandole per fare emergere il grande potenziale ancora non del tutto espresso in ambito di ricerca e sviluppo
  • e di favorire, in ultima analisi, la diffusione e l’utilizzo di nuove tecnologie
  • da parte principalmente delle imprese,
  • promuovendone il processo di innovazione
  • e uno sviluppo duraturo e sostenibile
  • e una crescita competitiva

DOTAZIONE

120 milioni di euro

 

BENEFICIARI

Possono presentare domanda:

  • i partenariati composti da minimo tre soggetti 
  • di cui almeno due PMI e/o un Organismo di ricerca e/o una Grande Impresa.

REQUISITI

La composizione del Partenariato deve rispettare i seguenti requisiti:

 

  • le PMI partecipanti al Partenariato devono sostenere cumulativamente almeno il 60% delle spese totali ammissibili del Progetto di R&S;
  • le Grandi Imprese possono sostenere cumulativamente sino al 25% delle spese totali ammissibili del Progetto di R&S;
  • ciascun Partner non può sostenere meno del 10% delle spese totali ammissibili del Progetto di R&S.

 

Ciascuna PMI può partecipare a massimo due Progetti di R&S.

 

PROGETTI DI RICERCA FINANZIATI

I Progetti di ricerca e sviluppo dovranno riguardare le aree di specializzazione individuate dalla “Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3)”:

  • aerospazio
  • agroalimentare
  • eco-industria
  • industrie creative e culturali
  • industria della salute
  • manifatturiero avanzato
  • mobilità sostenibile

Sono ammissibili Progetti di R&S che comportino attività di ricerca industriale e/o sviluppo sperimentale.

 

CONDIZIONI E SPESE AMMISSIBILI

Ciascun progetto deve comportare spese totali ammissibili per un importo non inferiore a Euro 1.000.000,00 (unmilione/00) ed essere realizzato nell’ambito di Sedi operative localizzate nel territorio di Regione Lombardia.

 

CONTRIBUTO

Il Bando prevede un intervento finanziario massimo per singolo Progetto di R&S pari a Euro 2.000.000,00 (duemilioni/00),

determinato sulla base delle seguenti condizioni e percentuali massime applicabili ai singoli Partner:

 

 

MODALITÀ DI CONCESSIONE DELL'INTERVENTO FINANZIARIO

 

 PMI 

 

 GRANDE  IMPRESA  

ORGANISMO DI RICERCA 

 

Quota a titolo di contributo a fondo perduto

(in % pro-quota delle spese ammissibili)

 

10% 10% 40%

 

Quota a titolo di finanziamento agevolato

(in % pro-quota delle spese ammissibili)

 

 60% 50% -

 

Fino ad una copertura totale delle spese ammissibili pari a:

 

 70%  60% 40%

 

  • Il tasso nominale annuo di interesse applicato è fisso e pari allo 0%,
  • la durata del finanziamento non può superare 6 (sei) anni,
  • di cui massimo 2 (due) anni di preammortamento.

 

SPESE AMMISSIBILI

 

  • le spese di personale relative a ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario;

 

  • i costi di ammortamento;

 

  • Nel caso di beni acquisiti in leasing, sono ammissibili i canoni pagati;

 

  • i costi della ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne

 

  • nonché i costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti;

 

  • altri costi di esercizio, direttamente connessi alla realizzazione del Progetto di R&S, inclusi:
  • i costi di materiali,
  • forniture e prodotti analoghi,
  • le spese di certificazione di laboratorio;
  • spese generali forfettarie addizionali derivanti direttamente dal Progetto di R&S.

 

TEMPO DI REALIZZAZIONE PROGETTI

I Progetti devono essere realizzati nel termine massimo di 24 mesi dalla data del decreto di concessione dell’agevolazione, f

 

DOMANDA

La domanda di Intervento Finanziario dovrà essere presentata dal 19 gennaio 2016

 

MAGGIORI INFORMAZIONI

RICHIEDI